Testimonianza di Natalia O. dal Campeggio Centro Poggiale

Ringrazio il Signore per avermi concesso di trascorrere nel mese di agosto 10 giorni di campeggio al centro Poggiale. Lo ringrazio per come ci ha benedetti e ha toc-cato i nostri cuori in quei giorni, parlandoci, ammaestrandoci, ri-prendendoci, trasformandoci e rinnovandoci come solo Lui può fare. Durante questo turno di campeggio, tramite lo studio bibli-co del fratello Renato Mottola, siamo stati esortati a essere dei lavoratori che Dio approva, e cioè: diligenti, giusti, abili, onesti e non pigri. Il cristiano deve essere l’esempio di impiegato e operaio che tutti i datori di lavoro deside-rano. Inoltre, il lavoro, non deve essere solo un’attività per provve-dere da vivere, ma deve soprat-tutto onorare Dio. Il secondo stu-dio biblico, tratto dal versetto di Efesini 4:27, il sole non tramonti sopra la vostra ira e non fate posto al diavolo, ci ha insegnato a non lasciare spazio al nemico nelle nostre vite e di non permettergli di crearsi uno spazio, una rocca-forte nella nostra mente o nel nostro cuore.

Durante le predicazioni dei culti serali, il Signore ci ha esortato a vivere santamente, a consacrarci e ad arrenderci a Lui. Ogni sera Dio ci ha sempre dato una parola nuova: Egli è la soluzione ai nostri momenti di solitudine, quando ci troviamo ad affrontare dei luoghi aridi e ci sentiamo vuoti. Egli è Colui che cerca instancabilmente i perduti per condurli alla salvezza, che cerca veri adoratori, che cerca frutti di ravvedimento nella vita del credente, che cerca interces-sori. Egli è Colui che vuole liberar-ci dal senso di colpa, dal nostro passato e vuole riabilitarci. Egli è Colui che vuole cambiarci, come argilla nelle mani del vasaio. Egli è l’Iddio di ogni speranza anche quando ti senti come un muro diroccato e bruciato; Dio dice che c’è speranza e che Lui vuole re-staurare. Egli è anche Colui che ci dona lo Spirito Santo affinché pos-siamo avere quello Spirito “straordinario” che fa la differen-za. A Dio sia la gloria.

Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *