Scuola Domenicale

“Andate dunque, e fate miei discepoli tutti i popoli, …

insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate.” (Matteo 28:19-20)

 

Il versetto sopra citato può riassumere il senso dell’attività della scuola domenicale che, dal 1780 – anno in cui è stata istituita – riveste un ruolo di fondamentale importanza nelle comunità e i cui obiettivi rimangono sempre gli stessi: evangelizzare e insegnare la Parola di Dio. La scuola domenicale è certamente il posto dove poter svolgere questo compito in maniera continuativa.

 

Il fondatore fu l’inglese Robert Raikes, il quale dopo aver visto le condizioni nelle quali erano costretti a vivere bambini e ragazzi della sua città, sfruttati nelle miniere di carbone e in un assoluto abbandono sociale e morale, decise di aiutarli. Guidato dallo Spirito Santo, si convinse che la cosa migliore da fare fosse quella di aprire una scuola nell’unico giorno libero per quei ragazzi, vale a dire la domenica.

 

E’ così che nasce la “Sunday School” (Scuola della Domenica), aperta a tutti con l’intento di togliere dalle strade i bambini più bisognosi ed emarginati, e non solo quelli che frequentavano le chiese locali. Usando la Bibbia come unico manuale, ha presentato loro la salvezza che si ottiene per mezzo di Gesù e insegnato i principi che il Signore ci ha lasciato nella Sua Parola.  Dopo Robert Raikes, molti fratelli e sorelle si sono prodigati per proseguire in quest’opera.

 

Pioniera della scuola domenicale nelle Assemblee di Dio in Italia fu la sorella Lea Palma, soprintendente della Scuola Domenicale di St. Louis, Missouri – Stati Uniti, dove dirigeva già ben quarantasette scuole. Nel 1948, la sorella Palma fu chiamata da Dio a recarsi in Italia per istituire le Scuole Domenicali nelle chiese Pentecostali. Iniziò da Roma, dalla chiesa di via dei Bruzi, istruendo prima di tutto dei giovani per svolgere il compito di monitori e poi proseguì con una classe di bambini. La prima sera parteciparono in cinquanta.

Insieme a lei anche la sorella Josephine Furnari (USA) insegnante alla scuola biblica ADI per molti anni, e gli americani Mattew & Elisabeth De Santis, Loretta Castaldi e il canadese Daniel Ippolito, tutti validi servi di cui Dio si è servito per evangelizzare e ammaestrare centinaia di ragazzi e giovani che oggi sono impegnati nel servizio pastorale e didattico nelle ADI e altrove. E’ anche grazie a loro che quest’opera prosperò e si diffuse velocemente in tutte le altre comunità pentecostali d’Italia

 

Nella nostra chiesa, la scuola domenicale è particolarmente benedetta dal Signore. Attualmente abbiamo otto classi divise per età. Ogni monitore presenta le vicende bibliche in modo consono alle varie fasce di età e fornisce solide basi spirituali. L’insegnamento è stato l’elemento fondamentale della chiesa sin dalle sue origini, come attesta la Parola in Atti 2:42 “Ed erano perseveranti nell’ascoltare l’insegnamento degli apostoli”. 

Social